Bellezze ideali


Un servizio fotografico che mostra l’ideale di bellezza secondo Fera Libens.
Dieci modelli famosi in tutto il mondo per la loro grazia e per i loro corpi scolpiti indossano la nuova collezione di scarpe.


Venere e Adone per Fera Libens

Venere e Adone per Fera Libens

Su l’herba egli, e la Dea s’asside, e stende,
Per darsi ad ogni ben, che più amor prezza:
E quel diletto l’un de l’altro prende,
Che vuol la loro età, la lor bellezza.
Di grado in grado il lor piacere ascende,
Fin che possiedon l’ultima dolcezza.
(Ovidio, Metamorfosi, Libro X)


Bronzo A per Fera Libens

Bronzo A per Fera Libens


David per Fera Libens

David per Fera Libens


Le Grazie per Fera Libens

Le Grazie per Fera Libens

Venite, o dee, spirate dee, spandete
La deità materna, e novamente
Deriveranno l’armonia gl’ingegni
Dall’Olimpo in Italia; e da voi solo,
Né dar premio potete altro più bello,
Sol da voi chiederem, Grazie, un sorriso.
(U. Foscolo, Le Grazie, Inno I, vv. 296-301)


Bronzo B per Fera Libens

Bronzo B per Fera Libens


Amore e Psiche per Fera Libens

Amore e Psiche per Fera Libens

Mirantur quidem divinam speciem, sed ut simulacrum fabre politum mirantur omnes.

Tutti ammirano la sua bellezza divina, ma come si ammira una statua scolpita con arte.
(Apuleio, Le metamorfosi o l’asino d’oro, Libro IV)